Blog

Tra favole e realtà dialogo tra  cuori   nella lingua dei fiori       

Come stare insieme nei momenti difficili per immaginare un mondo  più bello piu buono e più giusto.

Le stelle sono buchi nel cielo dai quali filtra la luce dell’infinito
Confucio

Les contes ne parlent pas du monde de l’enfance,  mais de l’enfance du monde  –   Le favole non parlano del mondo dell’infanzia ma dell’infanzia del mondo .
Henry Gougaud.

Non possiamo abbatterci ma dobbiamo pensare come poter rincominciare.

 

 

I N T R O D U Z I O N E

Care bimbe e cari bambini sono il macigno nuragico della storia di Klikkina che vi parla, il saggio che nei millenni della storia  degli esseri umani ne ha visto di tutti i colori.

Un grande scienziato inglese che si chiama Albert Einstein  all’inizio di un suo libricino dal titolo “Come vedo il Mondo”  si chiedeva : “Perché viviamo”?  E rispose:
Viviamo per il sorriso dei nostri cari e  di tutti coloro che incontriamo quotidianamente nel nostro passaggio sulla Terra. Viviamo per lasciare a coloro che verranno dopo di noi una Terra più pulita e più vivibile.

Ultimamente nella sua benedizione a tutto il mondo Papa Francesco ha detto che negli ultimi decenni invece di cercare l’equità e il bene tra i popoli, le nazioni si sono lasciate guidare dall’ avidità di guadagno, frastornate dalla fretta di arrivare per primi, negli armamenti, negli sprechi e nei beni materiali.
Ha però sostenuto che la “Pandemia” non deve esse considerata un “Castigo di Dio” ma è un’occasione per renderci conto della fragilità degli esseri umani e della necessità di ritrovare al più presto i valori di solidarietà che ci uniscono.
Anche i più piccini si rendono conto che, a causa di questa guerra globale, che tutti dobbiamo affrontare, la nostra vita è improvvisamente cambiata. Vediamo scomparire tante nonne e tanti nonni e  anche mamme e  papà, e assistiamo alla scomparsa di molti medici, infermieri e volontari che si sacrificano per assistere gli ammalati  colpiti da questo male invisibile.

Io che attraverso i secoli ne ho visto di tutti i colori, vi devo consigliare di restare a casa e rispettare i consigli che scienziati medici, responsabili di governo, infermieri, forze dell’ordine, operai, e tutti gli altri che si sacrificano per farci uscire al più presto da questa brutta situazione. Capisco che non poter abbracciare i vostri cari o i vostri amichetti, come avete sempre fatto vi creerà qualche piccolo dispiacere, ma più sapremo accettare questi sacrifici, prima potremo ritrovare le nostre abitudini.

 

LA GENEROSITA’

Caro cerbiatto sono uno scoiattolino a cui il virus ha portato via la mamma.
Ho tanta fame, potresti aiutarmi a prendere le ciotoline  dove le mie  amichette api mi hanno portato il miele?
Lo farò subito caro amico scoiattolo, perché la GENEROSITÀ’ e la strada più diretta per partecipare alla  SOLIDARIETÀ’ verso chi ha bisogno di noi.

Carissimi bimbi, nonne, nonni, mamme e papà, dobbiamo avere coraggio e pazienza.
Dobbiamo veramente collaborare uniti nel rispetto delle leggi e delle raccomandazioni per il nostro bene e di tutti gli altri esseri che vivono nella nostra Terra.
Più collaboreremo e più saremo bravi,  prima saremo di nuovo liberi per passeggiare in riva al mare e raccogliere tanti sassolini lucenti e tante conchiglie colorate, per costruire collane di gioia E di amore.

 

CUORE

Medici e scienziati lo considerano un muscolo. Per chi ci crede, è la porta alla quale il Signore bussa,  prima di entrare nell’anima.

Il Mondo ha più bisogno di cuori che di Cervelli Diceva CHAPLIN

Non abbiate paura: aprite le porte a Gesù, anzi spalancatele. Papa Wojtyla (Giovanni Paolo II)

 

Einstein ha detto anche:

Quello che ci ha lasciato Gesù è molto piu importante di tutto ciò che gli uomini ricercano, producono e consumano quotidianamente.
Alber Einstein – Scienziato, fisico e filosofo inglese , naturalizzato in Svissera e  USA  (Ulma 14 marzo 1889 – Princeton 18/04/1955)

 

Per alleggerire le nostre preoccupazioni e dei nostri cari , iniziano qui alcune favole e alcune storie di realtà per grandi e per piccini da leggere nei momenti di relax.

Condividi: